FAQ

La logica della pagina FAQ Frequently Asked Questions FAQ con alcune risposte a domande ricorrenti. Aggiornate nel tempo

Chi è l’autore di questo blog?

Sono io che ti scrivo, Francesco CuccuiniSono consulente e formatore sulla sicurezza sul lavoro da oltre 20 anni. Per maggiori informazioni dai un’occhiata al mio profilo personale

Come entrare in contatto?

Sul blog sono presenti i miei riferimenti con cui puoi contattarmi.

Dispongo anche della newsletter a cui puoi iscriverti e con cui sarai aggiornato sull’attività del blog e sui miei prodotti/servizi

I riferimenti normativi

Esistono varie norme relative all’emergenza in una scuola anche se possiamo affermare che i riferimenti normativi esaustivi sono il Decreto Legislativo n. 81 del 09 aprile 2008 e il Decreto Interministeriale del 10 marzo 1998

Anche il Decreto Ministeriale del 26 agosto 1992 fa riferimento alle evacuazione e alle prove di evacuazione dei locali ma con logica diversa dai citati Decreto Legislativo n. 81 del 09 aprile 2008 e Decreto Interministeriale del 10 marzo 1998

Quest’ultimi riferimenti normativi infatti sono importanti perchè riferiti alla gestione della sicurezza – aspetto organizzativo, al contrario della regola tecnica di Prevenzione Incendi – DM 26 agosto 1992 – centrata sulla progettazione della sicurezza nel suo specifico aspetto tecnico-impiantistico

Come consulenti della sicurezza o come RSPP nominati dal Datore di Lavoro interveniamo in ambiti lavorativi già avviati dove si presuppone – e diamo per scontato – la conformità di locali e impianti ai vari requisiti di progettazione

Come definire un'emergenza?

Non esiste – o almeno non ho trovato – una definizione di emergenza se non su vocabolari e dizionari di italiano. Dal D.Lgs. 81/08 possiamo definirla come un pericolo grave e immediato

Infatti un pericolo grave ma non immediato non é un‘emergenza perché abbiamo o possiamo avere tempo necessario per mitigare gli effetti dannosi. Un pericolo immediato ma non grave non é un‘emergenza perché appunto non dà effetti dannosi.

Il Piano di emergenza nella scuola é obbligatorio?

Certamente. La redazione del Piano di emergenza nella scuola è un obbligo del Datore di Lavoro come da articolo 18 comma 1 lettera b) del Decreto Legislativo n. 81 del 09 aprile 2008

Il Piano di emergenza é obbligatorio per tutte le scuole?

Certamente, la redazione del Piano di emergenza è un obbligo per i Datori di Lavoro di tutte le scuole

Di tutte le scuole dove il Datore di Lavoro ha almeno un lavoratore come da art. 2 comma 1 lettera a) del Decreto Legislativo n. 81 del 09 aprile 2008

Il Programma delle esercitazioni di emergenza é obbligatorio?

Certamente, il Programma delle esercitazioni di emergenza è un obbligo per i Datori di Lavoro di tutte le scuole come da art. 43 comma 1 lettera d) D.Lgs. 81/08 che recita

[..] 1. Ai fini degli adempimenti di cui all’articolo 18, comma 1, lettera t) [obblighi del Datore di Lavoro], il datore di lavoro:

[..] d) programma gli interventi, prende i provvedimenti e dà istruzioni affinchè i lavoratori, in caso di pericolo grave e immediato che non può essere evitato, possano cessare la loro attività, o mettersi al sicuro, abbandonando immediatamente il luogo di lavoro [..]

Qual é la finalità del Piano di emergenza?

Il Piano di emergenza ha l’obiettivo di salvare più persone possibile in caso di pericolo grave e immediato attraverso compiti, ruoli e comportamenti dei presenti – e di altri incaricati – formalizzati col documento

Esiste una struttura-tipo del Piano di emergenza?

La norma non prevede e non definisce una struttura-tipo del Piano di emergenza

Tuttavia la normativa vigente, la regola d’arte e la prassi consolidata indicano gli elementi che compongono la struttura-tipo – il sommario – del Piano di emergenza

Possiamo definire con precisione utile quando batte un terremoto?

No. Gli scienziati possono prevedere un terremoto ma senza precisione utile per noi operatori della sicurezza nella scuola ovvero possono affermare che nei prossimi anni o nei prossimi decenni accadrà un evento sismico in questa zona o in quella zona ma senza ulteriore precisione

Possiamo definire con precisione utile come batte un terremoto?

No. Gli scienziati possono definire le modalità di accadimento di un terremoto ma senza precisione utile per noi operatori della sicurezza nella scuola ovvero possono affermare che solitamente il terremoto batte con queste modalità e solitamente ha questi effetti

ISCRIVITI

Iscriviti alla newsletter.
Riceverai un avviso ad ogni uscita dei manuali.

Aspetto la tua iscrizione
Email
Nome
Cognome
Secure and Spam free...